ASSOCIAZIONE CUCINADIFFUSA DI SOLUNCH APS

SoLunch è una comunità di persone che si incontrano in pausa pranzo per migliorare le proprie relazioni, il benessere e l’aspetto economico attraverso la condivisione del cibo.

Abbiamo costituito l’Associazione CucinaDiffusa di SoLunch APS, senza scopo di lucro, per perseguire con particolare attenzione e dedizione i forti temi sociali espressi dalla comunità.

Tutti gli iscritti alla piattaforma SoLunch sono di diritto soci dell’Associazione senza pagamento alcuno e possono quindi partecipare alle iniziative da essa organizzate.

L’Associazione si pone l’obiettivo di creare nuove opportunità di socializzazione e realizzare attività, corsi e approfondimenti tecnico-culturali per limitare l’isolamento sociale e favorire la condivisione del cibo e le nuove pratiche di miglioramento dell’impatto ambientale e del benessere attraverso l’alimentazione:

  • Corsi di formazione su tematiche alimentari, del contrasto allo spreco di cibo e dell’inclusione sociale;
  • Creazione e diffusione di prodotti editoriali, "libri bianchi", manuali, libri e articoli
  • Eventi e manifestazioni inerenti alle tematiche necessarie per il raggiungimento delle finalità;
  • Convenzioni con piattaforme o partner per la fruizione di servizi dedicati alla socializzazione attraverso la condivisione di cibo e al contrasto allo spreco del cibo;

Tutti gli Associati sono fortemente invitati a proporre, contribuire all’organizzazione di attività per il perseguimento dell’obiettivo e a aprtecipare attivamente alla vita dell’Associazione.

Lo statuto dell’Associazione è disponibile su richiesta scrivendo a [email protected] In ogni momento gli iscritti possono essere cancellati dall’elenco soci facendone esplicita richiesta scrivendo a [email protected]

Tra i vari progetti gestiti 1PRANZOX2 il nuovo modello di sostegno con effetto moltiplicativo che restituisce protagonismo alle persone che mette in rete gli aiuti offerti da associazioni ed enti, usa il digitale e il cibo per sostenere e creare relazioni e restituire protagonismo alle persone fragili. Chi riceve i pacchi alimentari donati cucina per se e la propria famiglia e aggiunge un piatto in più che pubblica sulla piattaforma. Persone fragili che vivono nella zona prenotano e vengono a ritirare grauitamente il pasto cucinato.